BIOGRAFIA

calessiNato a Ferrara nel 1973, ha iniziato prestissimo lo studio della musica e del pianoforte. Consegue prima la maturità magistrale e poi la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Ferrara. Nel 1995 si diploma in pianoforte al Conservatorio di Musica “G. Frescobaldi” di Ferrara con la prof.ssa Giovanna Musiani.
Poi, seguendo la passione e grazie ad alcuni incontri, tra cui quello con l’arrangiatore e compositore Renato Droghetti con cui collabora nel corso degli anni, inizia a interessarsi alla composizione. Frequenta corsi di perfezionamento in musica da film a Bologna nel 1993 con il Maestro Elio Polizzi e a Roma nel 1998 con il Maestro Stelvio Cipriani, il quale gli conferisce il diploma di merito. Nel 1998 si aggiudica il primo premio al concorso nazionale “Note in libertà” come autore della canzone “Il mare che ho in te” (Deda Edizioni Musicali). Consegue poi il primo premio nel 2001 al concorso nazionale “Musica e parole d’autore per la canzone” come autore della canzone “Basterà il tempo che non hai” (4elle Edizioni Musicali).
Nel 2003 e 2004 frequenta a Firenze il “Laboratorio Musicale” diretto da Walter Savelli. Come pianista, compositore e arrangiatore si esibisce in varie sedi, sia come solista che in gruppi e formazioni varie. Ha insegnato nel 2003 pianoforte presso la scuola Abax Musica di Ferrara e nel 2005 presso la scuola statale Cosmè Tura di Ferrara – Barco.
Nel 2006 è autore della colonna sonora del cortometraggio “Incubus”, prodotto dal Teatro Polivalente di Occhiobello (Ro) in collaborazione con il Comune di Occhiobello, finalista al 43° Festival cinematografico internazionale “Fotogramma d’Oro” di Trieste. E’ docente di pianoforte, tastiere e composizione moderna alla Scuola di Musica Moderna (AMF) di Ferrara e alla Gorilla Music School di Occhiobello (Ro). Nel 2011, insieme a Ambra Bianchi, costituisce il duo (voce e pianoforte) “Ivy Duet”, con cui rivisitano in chiave acustica celebri brani del repertorio pop italiano e internazionale, musical, oltre a eseguire un repertorio contemporaneo per flauto traverso e pianoforte. Da novembre 2011 collabora stabilmente con Francesca Marchi con cui fonda il duo (voce e pianoforte) “D’Altro Canto”, che affronta, in una personale rilettura, celebri standards jazz, brani d’autore del repertorio italiano e internazionale, musiche da film, oltre a proporre propri brani originali. Nel 2012 i “D’ Altro Canto” producono il loro primo cd dal titolo “In volo”, che contiene undici tracce tra cui due brani inediti composti dal duo stesso.
I “D’Altro Canto” si esibiscono anche in una formazione allargata orchestrale, con aggiunta di un quartetto d’archi e chitarra classica, per proporre il proprio repertorio.

PERCORSO DIDATTICO

 

PIANOFORTE E TASTIERE

In questo corso si apprendono le tecniche pianistiche e tastieristiche per eseguire la musica moderna contemporanea, destinata al grande pubblico. Vengono colmate le carenze e chiariti i dubbi di coloro che in questo genere musicale hanno acquisito delle tecniche proprie.
L’attività, rivolta a ragazzi e adulti, prevede la lettura ed esecuzione della musica moderna, con particolare attenzione per la musica pop italiana e internazionale. La lettura cifrata degli accordi, l’armonia e la ritmica moderna sono tra gli obiettivi del corso, alla fine del quale l’allievo apprenderà le tecniche pianistiche e tastieristiche per suonare da solista, accompagnare un cantante o uno strumentista, suonare in un gruppo (band) o diventare un turnista.
Il corso prevede anche l’insegnamento alla “riarmonizzazione” di brani noti: l’allievo, cioè, dovrà riarrangiare (mutando gli accordi, la ritmica ecc.) celebri brani del repertorio pop italiano e internazionale.

COMPOSIZIONE MODERNA

Il corso è dedicato a tutti coloro che desiderano imparare le tecniche e le formule per la scrittura, l’arrangiamento e la composizione di musica pop moderna. Partendo dallo studio dell’armonia complementare classica (materia d’esame nei Conservatori) si affronterà un percorso didattico finalizzato all’ apprendimento delle tecniche di arrangiamento e composizione nella musica pop moderna.
Infine verrà affrontato il tema della musica da film: si studieranno le formule matematiche per la sincronizzazione della musica scritta in partitura con le scene del film. Da qui, la conoscenza delle problematiche inerenti al rapporto fra i suoni e l’immagine, la musica e l’arte cinematografica. Saranno analizzati alcuni esempi significativi, in una rassegna di stili diversi, e approfondite le tecniche per la realizzazione della composizione musicale, in base alla situazione psicologica dell’immagine filmica.